Machu Picchu
87 articoli
Governo inca
Clicca per votare articolo

Organizzazione del governo Inca

L’impero Inca, come le più complesse civiltà del mondo, sviluppò una sorta di sistema per regolare le relazioni tra i suoi membri. Pertanto, l’organizzazione del governo inca doveva essere splendida. Altrimenti sarebbe stato impossibile costruire città come Cusco o Machu Picchu.


Gli Inca avevano un governo monarchico e teocratico in cui l’imperatore inca era la massima figura perché simboleggiava il figlio del dio sole. Il governo inca si basava anche su semplici leggi che valorizzavano il lavoro e punivano l’ozio e il furto. È il più grande impero del Sud America che comprendeva parte degli attuali territori di Perù, Bolivia, Cile, Argentina, Ecuador e Colombia.


Com’era organizzato il governo Inca?

  • L’impero Inca era diviso in 4 territori, chiamati anche “loro”: Chinchaysuyo (nord), Antisuyo (est), Collasuyo (sud) e Contisuyo (centro dell’impero con la città di Cusco come capitale).
  • Il governo aveva l’Inca come massimo esponente al potere. Le leggi stabilite hanno dato la priorità al lavoro e punito mocassini e ladri.
  • L’immenso territorio inca fu comunicato attraverso la rete stradale “qhapac ñan”, che comunicava i principali punti dell’impero che copriva gli attuali territori di Perù, Colombia, Ecuador, Bolivia e Argentina.
The Inca
L’Inca era la massima autorità del Tahuantinsuyo

E com’era l’organizzazione politica?

La civiltà Inca aveva un governo monarchico e teocratico in cui la massima autorità era “l’Inca”. Lo stato Inca era diviso in 4 propri e ciascuno era incaricato di un “Tucuy Ricuy”, che fungeva da governatore di detto territorio.

  • a) L’Inca : era la massima autorità dell’impero. Agli imperatori fu attribuita un’origine divina e titoli come “Sapa inca” (divina Inca).

  • b) Il consiglio imperiale : era l’entità massima dedicata interamente al consiglio dell’Inca. Era composto da 8 persone.

  • c) I loro governatori (Suyuyuq) : c’erano quattro sovrani propri.

  • d) Il principe ereditario (Auqui) : la tradizione dell’Auqui è stata fondata da Pachacutec, fondatore di Machu Picchu. Suo figlio Túpac Yupanqui fu il primo “auqui”.

  • e) Il sommo sacerdote (Willaq Uma) : governava le cerimonie religiose con gli Inca.

  • f) Gli amautas (Hamawt’a) : i saggi che prepararono l’élite Inca.

  • g) Il generale dell’esercito imperiale (Apuskipay) : comandò le truppe durante le guerre.



Com’era l’organizzazione sociale Inca?

La società Inca era gerarchica e rigida: formava una piramide in cui l’Inca era alla testa, in un impero dove c’erano grandi differenze tra le classi sociali. Queste differenze furono rispettate da ciascuno degli abitanti dell’impero e dalle persone che costituivano la base sociale.

  • a) Royalty

    • Famiglia reale Inca – Formata dalla famiglia nucleare degli Inca: il auqui (figlio), il coya (moglie).
    • La panaca reale – Parenti frontali dell’Inca (prime generazioni di ogni panaca).
  • b) Nobiltà

    • Nobiltà del sangue – Restanti membri dei panacas (parenti).
    • Nobiltà del privilegio – Persone che si sono distinte per i loro servizi (sacerdoti, acllas, alti capi).
  • c) Le persone

    • Ayllu Hatun Runa – Le persone in generale (contadino).
    • Mitimaes – Gruppi trasferiti per colonizzare nuove regioni insegnando ai popoli nuovi costumi.
    • Yanaconas : serve gli Inca e l’impero. Molti di loro erano prigionieri.

Com’era l’economia?

Gli Incas hanno basato le loro attività economiche sull’agricoltura e l’allevamento. I prodotti principali erano patate, quinoa, mais, oca, pomodoro, patate dolci e foglie di coca. Gli animali addomesticati erano il lama, l’alpaca e la cavia. Sebbene la valuta di cambio non esistesse, utilizzavano il baratto come sistema di scambio di prodotti.

  • a) Agricoltura – Era il modo in cui lavoravano la terra con un metodo in cui i compiti agricoli venivano svolti attraverso l’aiuto reciproco della comunità.

  • b) Bestiame – Gli Incas addomesticano il pollame, cacciano uccelli selvatici e pescano, ma furono il lama e l’alpaca, i camelidi a svolgere un ruolo importante nella loro economia. Furono usati come animali da soma, come fonte di lana e come cibo.

  • c) Commercio Inca – Si basava sullo scambio di prodotti tra le diverse regioni dell’impero. Il pesce essiccato arrivava dalla costa alla catena montuosa delle Ande, dalla rete stradale Inca. Allo stesso modo, gli abitanti della costa hanno ricevuto prodotti agricoli dalle Ande.


Qual era il modo di lavorare degli Inca?

Per gli Incas, il lavoro era la principale attività quotidiana. Era diviso in 3 tipi di attività: a) mita, b) minka ec) ayni. Queste attività erano principalmente lavori agricoli, sebbene le attività fossero svolte anche nelle case delle comunità.

  • a) La mita – Era un sistema di lavoro a favore dell’impero. Era un lavoro a turni nella costruzione di strade, fortezze, ponti, centri urbani, templi, canali di irrigazione e miniere. C’erano compiti speciali come i mercantili degli Inca, i castelli, i ballerini e i musicisti. Le persone costrette a fare questo lavoro erano adulti sposati tra 18 e 50 anni, ma non donne.

  • b) Il minka – Era il lavoro svolto a favore dell’ayllu, lavoro comune gratuito e a turni. Intere famiglie hanno partecipato a edifici statali, come canali di irrigazione, riparazioni domestiche, ecc. Nessuno ha rifiutato, se lo hanno fatto, sono stati banditi ed espulsi dall’ayllu e dall’impero.

  • c) Gli ayni – Era un sistema di lavoro familiare reciproco tra i membri degli ayllu. Sono stati eseguiti in lavori agricoli e costruzione di case. Consisteva nell’aiuto di un gruppo di persone a una famiglia, che doveva corrispondere allo stesso modo.

Attività economiche di Machu Picchu
Dimostrazione di tessitura in lana di cammello andina

Come è stata organizzata la comunicazione Inca?

Gli Incas non avevano una comunicazione scritta, quindi era necessario mostrare oralmente i diversi messaggi in ogni angolo dell’impero. Per fare ciò, costruirono una rete di strade che collegavano i punti principali dell’impero. Questi furono chiamati “Qhapac Ñan”. I responsabili di percorrere questi sentieri e portare il messaggio erano i cosiddetti “Chasquis”.

  • a) Il Qhapac Ñan – La rete stradale Inca che collegava i principali punti dell’impero, che comprendeva gli attuali paesi di Cile, Bolivia, Perù, Colombia ed Ecuador.

  • b) The Chasquis – Responsabile del trasporto di messaggi a piedi lungo la rete stradale “Qhapac Ñan”. Il chasquis utilizzava il sistema di relè. In alcuni punti si sono nutriti delle famose “colcas” che sono state schierate in alcuni punti lungo il percorso.

  • c) I ponti Inca – Per attraversare i punti più inaccessibili delle montagne, gli Inca costruirono ponti. Questi sono stati costruiti in diversi modi: ponti sospesi in ichu, ponti in tronchi, ponti in pietra e ponti galleggianti.


Com’era l’organizzazione a Machu Picchu?

Machu Picchu era una città Inca che fungeva da sito religioso e di transito verso l’Inca Pachacutec. La massima autorità del sito era l’Inca. Quando quest’ultimo non era sul posto, il sommo sacerdote rappresentava l’autorità divina a Machupicchu. La base era il villaggio o “Ayllu Hatun Runa”.

  • a) L’Inca – La massima autorità a Machupicchu. L’Inca che ordinò la sua costruzione fu Pachacutec (1438-1471).

  • b) Il sommo sacerdote – La massima autorità religiosa nella città Inca che rappresentava l’autorità degli Inca quando non era a Machupicchu.

  • c) Ayllu Hatun Runa – La base sociale di Machupicchu era costituita dalle persone che lavoravano le terre agricole e svolgevano i lavori di manutenzione nella città Inca.

 

Di Ticket Machu Picchu – Ultimo aggiornamento, luglio 13, 2020