Cusco
14 articoli
Vilcabamba ha perso la città Inca
Clicca per votare articolo

Vilcabamba: “La città perduta degli Incas”

Vilcabamba è un’antica città Inca considerata l’ultimo rifugio del maestoso impero degli Incas prima che cadesse davanti agli spagnoli nel 1572. In questo sito archeologico puoi trovare enormi strutture in pietra con una manopola, così come altri recinti Inca come Ollantaytambo, Sacsayhuaman e Coricancha.

La città di Vilcabamba fu perduta e fu trovata nel 1892, quindi identificata come la “vecchia o vecchia Vilcabamba”.


Vilcabamba si trova a 118 chilometri dalla città di Cusco. Lì si rifugiarono gli ultimi Inca ribelli che hanno combattuto gli spagnoli. Dopo la sconfitta degli Inca, Vilcabamba fu abbandonata e coperta da una fitta vegetazione. Recentemente le indagini sono iniziate sul posto.


L’importante scoperta di Vilcabamba

  • Nel 1911, l’esploratore americano Hiram Bingham (nella sua ricerca di Vilcabamba), arrivò a Espiritu Pampa dove condusse alcuni studi superficiali. Poiché non trovò risultati significativi, tornò a Machu Picchu, che credeva “la città perduta degli Incas”.
  • Le scoperte significative a Vilcabamba furono fatte nel 1964 quando l’esploratore americano Gene Savoy arrivò a Espiritu Pampa e mostrò che in realtà era l’ultimo rifugio degli Inca ribelli.
  • I lavori archeologici proseguirono lentamente a Vilcabamba. Pertanto, i siti Inca di Vitcos, Yurak Rumi e altri sono stati scavati dalla vegetazione selvaggia.
  • Nel 2011 c’è stata l’ultima importante scoperta a Vilcabamba. Sono state rinvenute diverse tombe funebri di origine Wari (la civiltà degli antenati degli Incas). La tomba principale (che comprende oggetti d’oro e d’argento) era chiamata “Il Signore dei Wari” e mostra che Vilcabamba era abitata da un’altra civiltà prima degli Incas.

Questo è Vilcabamba

  • Vilcabamba comprende un’area geografica di 15 ettari in cui vi sono tracce di edifici, canali, terrazze, piattaforme e persino templi Inca con alcune influenze coloniali.
  • Ci sono alcune copertine in buone condizioni. Le pareti in pietra di granito non sono state lucidate con la perfezione di altri siti come Machu Picchu o Coricancha. Inoltre ci sono resti di un sistema di piattaforme e strade che collegano Vilcabamba con altri luoghi vicini.
  • A Vilcabamba sono stati trovati resti Inca come ceramiche, tessuti e strumenti. Inoltre, sono stati trovati elementi spagnoli come il Texas, il che spiegherebbe la fusione di entrambe le culture durante le guerre degli Inca ribelli.
  • A Vilcabamba c’erano prove di un incendio, che avrebbe dimostrato il danno causato dagli spagnoli quando conquistarono questo rifugio degli Inca ribelli. Oggi, ci sono ancora spazi coperti dalla vegetazione selvaggia della foresta di Cusco.
Città Inca di Vilcabamba
Fortezza di Vilcabamba

Perché la “Città perduta degli Incas”?

  • Il nome della città di Vilcabamba era noto pubblicamente nel 1911 quando l’esploratore americano Hiram Bingham pubblicò il suo libro “La città perduta degli Incas”. Lì narra la scoperta di Machu Picchu e di un luogo precedentemente trovato.
  • Tuttavia, come rivelano numerosi autori nei suoi libri, Hiram Bingham non aveva idea della sua scoperta perché credeva che Machu Picchu fosse Vilcabamba, il rifugio dell’ultimo imperatore Inca.
  • Oggi, la teoria più accettata sottolinea che Espiritu Pampa era in realtà Vilcabamba, l’ultimo rifugio degli Incas. Altre versioni indicano che non è stato ancora scoperto. C’è anche chi suggerisce che il vero ultimo rifugio Inca sia la città Inca di Choquequirao.
Cancello Inca di Vilcabamba
Struttura megalitica – Vilcabamba

Il mistero di Vilcabamba

  • In che modo gli Incas hanno realizzato queste incredibili strutture in pietra? Lo stesso mistero è presentato per altre strutture Inca come Sacsayhuaman, Machu Picchu o Coricancha.
  • Molti concordano sul fatto che sarebbe una tecnologia prima degli Incas. A Vilcabamba puoi vedere enormi pietre levigate con grande tecnica. Ancora oggi gli strumenti utilizzati per spostare e assemblare le pietre non sono noti con certezza.
Manopole scolpite nella pietra
Pomelli giganti scolpiti nella pietra trovati a Vilcabamba

Altri posti simili a Vilcabamba

  • Come a Vilcabamba, esistono strutture simili a Ollantaytambo e ad Abydos, il Tempio del Monte Gerusalemme o la Piramide di Micerino in Egitto. Tutti hanno strutture in cui le pietre sono perfettamente incastonate.

Machu Picchu è popolarmente conosciuta come “La città perduta degli Incas”. Tuttavia, questa denominazione corrisponderebbe a Vilcabamba. Per visitare questo sito archeologico è necessario noleggiare un tour con un’agenzia turistica.


Come andare a Vilcabamba?

  • Puoi andare a Vilcabamba da solo o attraverso un tour organizzato. La maggior parte dei turisti preferisce farlo attraverso un’agenzia turistica che include trasporti, cibo, campeggio e altro ancora.
  • Se vuoi viaggiare da solo, devi fare un lungo viaggio in autobus per la città di Vilcabamba. Quindi devi fare una lunga passeggiata per il sito archeologico Inca.
  • Se vuoi viaggiare con un’agenzia turistica, ti consigliamo di fare un tour che include una visita alla città Inca di Machu Picchu durante il ritorno a Cusco. Puoi fare un tour online o direttamente presso un’agenzia situata nel centro storico di Cusco.

Consigli da parte di persone che sono stati lì

Vilcabamba

Brian S. Bauer (ricercatore della città Inca di Vilcabamba).Di: Brian S. Bauer (ricercatore della città Inca di Vilcabamba).

“Era come entrare in un nuovo mondo o attraversare una notte verdastra“

“Questo distretto è stato istituito tra il 1530 e il 1572, ed è l'ultimo scenario in cui gli ultimi Incas hanno combattuto l'invasione spagnola, prima di cadere sotto il loro dominio.“


 

Di Ticket Machu Picchu – Ultimo aggiornamento, settembre 24, 2019